mercoledì 19 agosto 2009

DELL'AMERICA E DELL'ITALIA

E' morta Fernanda Pivano. Se noi italiani amiamo (ancora) l'America, un po' lo dobbiamo anche a lei.

Qui l'articolo di Repubblica.

Qui il sito ufficiale.

3 commenti:

Vernè ha detto...

Io certamente Le debbo la conoscenza un pò più approfondita e "diversa" di Dylan, tramite gli articoli che pubblicava su "La Stampa", in terza pagina,la famosa "terza pagina" di allora,spero di ricordare bene, nei primi anni settanta.
Da lei ho iniziato ad amare l'America "alternativa".
Addio alla nostra madre beatnik .

Cecco ha detto...

L'amare "ancora" l'America come deve essere interpretato?
Se intendiamo per gli stupendi scritti che tanti loro autori per ogni genere letterario ci hanno regalato e ci regalano ancora allora la mia risposta è: "SI'"
Nell'altro senso per quanto mi riguarda "AMO l'ITALIA" bella o brutta, pulita o sporca, colta o ignorante che sia, che resta sempre la mia patria ... e tutti gli altri vengono dietro.
Un saluto
Cecco

P.S.
Ovviamente gli autori italiani di qualsivoglia genere non hanno nulla da invidiare oltralpe e al di là del mare; peccato solo che il numero di rappresentanza è ben inferiore al serbatoio delle riserve.

Delirium Esc ha detto...

Una morte che mi ha arrecato grande tristezza.
Ho conosciuto questo fantastico personaggio grazie a "L'Importante è grattarsi sotto le Ascelle", il libro-intervista che fece a Bukowski, e da lì mi sono interessato a tutto il percorso della sua fantastica vita.
Non voglio mitizzare nessuno, non voglio dire frasi banali, voglio solo dire che mi dispiace molto per la sua morte.
Tutto qui